torta di mele cremosa

20140811_193012 20140811_210721_LLS2014-08-11-22-10-19_deco

Pasta brisée:

  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di burro morbido a temperatura ambiente (come fosse una crema)
  • 1 tuorlo
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 3 cucchiai di acqua fredda

per il ripieno:

  • 4 mele Renetta
  • 40 gr di burro
  • 3 cucchiai colmi di zucchero
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere

per la crema:

  • 2 uova
  • 60 gr di panna
  • 30 gr di zucchero
  • un cucchiaio di rum scuro
  • 30 gr mandorle a lamelle

metto la farina in una ciotola ampia e aggiungo dei ciuffetti di burro, unisco un pizzico di sale e sfrego velocemente gli ingredienti, formando delle grandi briciole, lavoro poco l’impasto.

Faccio una fontana al centro e ci verso lo zucchero, il tuorlo e 3 cucchiai di acqua fredda. Amalgamo velocemente gli ingredienti  e rovescio il tutto sul tavolo infarinato e ammasso il tutto formando una palla, la metto sulla pellicola appiattendola a disco, chiudo il tutto con l’altro lato della pellicola e schiaffo in frigo per un oretta.

Sbuccio le mele, le privo del torsolo, taglio a dadini. Faccio fondere il burro su una padella antiaderente e quando è pronto aggiungo le mele e le faccio rosolare a fuoco vivo per 5 minuti, mescolando spesso. Spolvero con la cannella e lo zucchero e continuo la cottura per altri 5 minuti. Spengo e faccio raffreddare.

Imburriamo lo stampo da 24 cm per crostate. Metto il disco di pasta sul tavolo infarinati e lo stendo col mattarello partendo dal centro verso l’esterno e facendogli fare un quarto di giro alla pasta ad ogni passata di mattarello. Dovrebbe venire tonda ;  ) appoggio la pasta sopra lo stampo e ritaglio l’eccesso intorno.

Verso le mele sulla pasta distribuendole bene e inforno a 200° per 30 minuti, tolgo la torta dal forno, abbasso la temperatura a 160°. Verso sulle mele la crema fatta mescolando insieme uova, panna, zucchero e rum e distribuisco le lamelle di mandorle. Rimetto la torta nel forno per altri 10 minuti. Se la mangiate di sera con amici, un coca e rum ci sta da Dio.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *